Italiano
PER VENDERE O PER AFFITTARE IL TUO IMMOBILE
AFFIDATI ALLA NOSTRA PROFESSIONALITA’

Tenuta SIMONETTO

750.000 €
2035 m2
9 Camere
Codice
V001326
Città
Villarbasse
Categoria
Villa
Locali
5
Mq Balcone
6
mq Terrazzo
27
Classe energetica
In fase di valutazione
Stato Immobile
Da Ristrutturare
Grado
Medio
Posizione
Campagna
Panorama
Vista Aperta
Lati Liberi
4
Giardino
Privato
Arredi
Possibilità
Tipo Soggiorno
Doppio
Tipo Cucina
Abitabile
Riscaldamento
Autonomo
Tipo Riscaldam.
Caldaia
Tipo Impianto
Radiatori
Fonte Energetica
Metano
Acqua Calda
Autonoma
Infissi
Legno
Serramenti
Buono
Persiana
Persiana Legno
Pavim. Giorno
Parquet
Pavim. Notte
Parquet
Pavim. Cucina
Ceramica
Pavim. Bagno
Ceramica
Nel Comune di Villarbasse, seguendo una strada a tornanti asfaltata, si raggiunge l'ex Cascina Simonetto, in passato soprannominata anche "La Pervinca", situata in una posizione dominante, da cui si gode un panorama unico, entrostante una proprietà di oltre 6 ettari di terreno prevalentemente a destinazione seminativa o pascolo, caratterizzato da dolci declivi e da una pineta privata posta a nord della villa patronale.

La prima notizia scritta che si ha del complesso rurale risale al 1705 e si riferisce a un atto di acquisto con cui tale Giovanni Battista Garrone, "cirugico dell'accademia reale di Torino" ne diventa il legittimo proprietario.

L'intero impianto è composto da più edifici dislocati su un'ampia area pianeggiante tra cui si possono riconoscere diversi fienili ed edifici destinati a magazzino, un vecchio silos, la casa patronale, una grande stalla, delle scuderie e, per finire, una graziosa cappella Ottocentesca.

LA VILLA PATRONALE
L'edificio, oggetto di lavori di ristrutturazione negli anni Trenta di cui sono ben visibili oggi i segni dello stile architettonico dell'epoca, si sviluppa su due piani fuori terra, oltre a un mansardato e ad ampie cantine nell'interrato, per un totale di 363 mq. catastali e si compone, al piano terreno, da un appartamento bilocale con servizi che potrebbe essere destinato a una persona di servizio, una sala di rappresentanza con contigua sala da pranzo mentre, al primo piano, si sviluppano 4 camere, un cucinotto, doppi servizi e un terrazzo porticato panoramico.
Gli interni si presentano ancora molto bene, prevale la pavimentazione in parquet e gli impianti sono tutti funzionanti.

LE STALLE
Tra il vecchio silos e la casa patronale si sviluppano le stalle di 283 mq. catastali, sormontate da un secondo piano di 309 mq. catastali adibito a fienile. Per l'epoca, questa struttura rappresentava un vanto per la cascina poiché era all'avanguardia in quanto era stata progettata per garantire ampi spazi, molta luminosità ed era stata dotata di attrezzature evolute.
Tutti i muri, fino ad un'altezza di circa un metro e mezzo partendo da terra, sono rivestiti da piastrelle di ceramica che permettevano (un vanto per l'epoca) il mantenimento della pulizia nei locali.
La muratura esterna di questo grande edificio è molto spessa, quasi un metro e permette un isolamento termico del locale tali da garantire uno sbalzo termico molto contenuto per tutto l'anno.

LE SCUDERIE
Per una lunghezza di 40 metri si articolano nella parte nord del complesso le scuderie, suddivise in più locali adibiti un tempo a diverse funzioni, che si compongono di tettoie aperte e chiuse per un totale di 258 mq. catastali.
Le scuderie sono oggi inutilizzate e, nonostante alcuni recenti interventi di restauro che hanno portato alla sostituzione degli originali coppi in cotto, conservano perfettamente la struttura interna del vecchio tetto in legno.
La muratura è realizzata in mattoni e, in alcuni casi, una travatura in legno rinforza le aperture in corrispondenza di porte e finestre.

LA CAPPELLA CONSACRATA
A lato della villa patronale, separata da questa da un grazioso e ben curato giardino, si erge una piccola cappella edificata nel 1721, dedicata alla Madonna Nera di Oropa e ancora oggi consacrata, posizionata sul lato est della proprietà, con vista in direzione di Torino.
L'intera struttura, che misura circa 30 mq., è sormontata da una volta a crociera, con tiburio, molto ben conservata e si presenta, nell'insieme, ancora in ottime condizioni.

LE ABITAZIONI RURALI
Tra la villa patronale e le stalle sono presenti ben tre unità abitative, sicuramente destinate un tempo ai lavoranti, oggi interamente da recuperare.
Ogni abitazione è composta da tre vani e il totale della superficie abitabile è pari a 275 mq. catastali.

Completano la proprietà, posti sempre a servizio della struttura principale, due magazzini per un totale di ulteriori 261 mq. catastali e delle tettoie per altri 114 mq. catastali, oltre a una grande vasca interrata che potrebbe essere trasformata in una piscina di dimensioni generose.

Video

Mappa

Via Camporosso 24, Villarbasse (TO)

Condividi

Cookie preference